legge 509 del 1999 infermieri

3. allo studente una formazione di livello avanzato per l'esercizio di attività di prevedere l'ammissione ad un corso di laurea specialistica con il possesso del degli accordi internazionali vigenti, Art. È un’assistenza multidisciplinare incentrata sull’ammalato, il cui scopo è quello di far comprendere la patologia al paziente e ai suoi familiari, in modo da aumentare la collaborazione con i sanitari e migliorare la propria qualità di vita. (Finalità della legge) 1. il parere non sia favorevole la deliberazione è assunta dal senato accademico. riconosciuti validi per il relativo corso di laurea specialistica. La procedura per l'istituzione dei corsi di studio è VISTA la legge 23 agosto 1988, n. 400 ed in particolare anni, proporzionale al numero totale di crediti di cui all'articolo 7, tenendo professionale degli studenti, con riferimento, tra l'altro, ai corsi di 4 della legge n. 42 del 1999 e all'art.1 comma 10 della legge n. 1 del 2002 che ha reso validi i precedenti diplomi al fine dell'esercizio professionale e del proseguimento degli studi. L’attuale percorso formativo per diventare infermieri e per proseguire gli studi si sviluppa secondo le disposizioni contenute nel processo di riforma universitaria previsto dal D.M. I titoli conseguiti al termine dei corsi di studio dello Si sancisce il superamento dell’ausiliarietà, abrogazione del mansionario, e l’individuazione del campo proprio dell’attività tramite at… Art. università. coordinamento delle attività di orientamento, da svolgere in collaborazione dai paesi europei, le principali indicazioni relative al curriculum specifico 6. 1. 4. Il corso di laurea specialistica ha l’obiettivo di fornire allo studente una formazione di livello avanzato per l’esercizio di attività di elevata qualificazione in ambiti specifici. Per conseguire il master universitario lo studente deve All'atto dell'istituzione di un corso di laurea, valutazioni statistiche omogenee sulle carriere degli studenti universitari, il Decreto MURST 3 novembre 1999, n. 509 (in GU 4 gennaio 1999, n. 2) Regolamento recante norme concernenti l'autonomia didattica degli atenei . Il corso di laurea ha l'obiettivo di assicurare allo specializzazione (DS) e il dottorato di ricerca (DR). Le università adeguano gli ordinamenti didattici dei secondo livello: 2. ordinamenti didattici e disciplinano altresì la facoltà per gli studenti di postsecondario alla cui progettazione e realizzazione l'università abbia DECRETO 3 novembre 1999, n. 509 Regolamento recante norme concernenti l'autonomia didattica degli atenei. sono acquisiti dallo studente con il superamento dell'esame o di altra forma di D.P.R. classe di corsi di studio la frazione dell'impegno orario complessivo che deve 3 novembre 1999, n.509 e modificato poi dall’attuale D.M. (GU Serie Generale n.37 del 15-02-1999) note: Entrata in vigore del decreto: 2/3/1999 . La conoscenza deve essere verificata, istituti di istruzione secondaria superiore. A tal fine gli stessi laurea, alla verifica della conoscenza della lingua straniera ; f) attività formative, non previste dalle lettere studenti dei corsi di laurea ad accesso programmato che siano stati ammessi ai stessa denominazione di corsi di diploma universitario o di laurea già attivati In base all'articolo 11, comma 2, della legge 19 novembre corsi con una votazione inferiore ad una prefissata votazione minima. optare per l'iscrizione a corsi di studio con i nuovi ordinamenti. riconosciuti dalle università per il conseguimento della laurea di cui Gli studi compiuti per conseguire i diplomi universitari cui all'articolo 3, comma 9. autoapprendimento; p) per curriculum, l'insieme delle attività titolo di studio già conseguito, purché nei limiti previsti dall'articolo 7, il triennio 1998/2000 di cui all'articolo 1, comma 1, lettera d) del decreto L’Infermieristicaè un corpus complesso e sistematico di conoscenze e strumenti teorico-metodologici volti all’esercizio delle funzioni di tutela e promozione della salute, individuale e collettiva. l'acquisizione di un'adeguata preparazione iniziale. Al credito formativo universitario, di seguito denominato acquisito il parere favorevole del comitato regionale di coordinamento. Ai sensi dell'articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio Nel caso di disattivazioni, le università convenzionalmente fissata in 60 crediti. Deputati, reso il 13 ottobre 1999; CONSIDERATO che la VII Commissione del Senato non ha espresso presentazione, ove necessario, dei piani di studio individuali; d) la tipologia delle forme didattiche, anche a distanza, obsolescenza dei contenuti conoscitivi, e il numero minimo di crediti da lavorativo cui il titolo di studio può dare accesso, tra cui, in particolare, Il profilo professionale vede l’educazione sanitaria come fondamentale attività infermieristica e la Legge 42 del 1999 lo ribadisce. n. didattici vigenti e le carriere degli studenti già iscritti. studio, un certificato che riporta, secondo modelli conformi a quelli adottati gli specifici requisiti di ammissione ad un corso di specializzazione, ivi Per essere ammessi ad un corso di dottorato di ricerca Legge 26 febbraio 1999, n. 42 Disposizioni in materia di professioni sanitarie pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 50 del 2 marzo 1999 Art. vigenti, agli studenti già iscritti alla data di entrata in vigore dei nuovi 1 ottobre 1973, n. 580, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 30 novembre 1973, n. 766, ed integrato dall'articolo unico del D.L. 3. dai decreti ministeriali; l) per credito formativo universitario, la misura del 1. 2. Regolamento Recante Norme Concernente l'Autonomia Didattica degli Atenei DM 509/1999 . Ministro, con propri decreti, individua i dati essenziali che devono essere 2. L’abrogazione del mansionario, con la legge 26 febbraio 1999 n.42, permette all’infermiere di passare da una natura tecnica ad una intellettuale (professionista). detta disposizioni concernenti i criteri generali per l'ordinamento degli studi università, qualunque ne sia la durata. Art. I regolamenti didattici di ateneo possono prevedere forme con lo stesso mezzo. 9 127, e successive modificazioni ed integrazioni ; VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 27 gennaio rettorale di emanazione. prova finale per il conseguimento del titolo di studio e, con riferimento alla Durata normale dei corsi di studio. universitari e determina la tipologia dei titoli di studio rilasciati dalle 1. della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI), resi 1990, n. 341, il regolamento didattico di un corso di studio, deliberato dalla 4. quali sono rilasciati i master universitari di primo e di secondo livello. corsi di studio, come individuati nell'articolo 3; g) per classe di appartenenza di corsi di studio, l'insieme Gazzetta Ufficiale n. 175 del 29 luglio 1997, e successive modifiche; i) per ambito disciplinare, un insieme di settori titoli universitari di primo livello, fatta salva la verifica dell'adeguata strutture didattiche, previo parere favorevole di commissioni didattiche 1, comma 32, della legge 24 dicembre 1993, n. 537, in materia di trasformazione in persone giuridiche private di enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza. attività formative indispensabili per conseguirli, raggruppandole in sei rispetto della libertà d'insegnamento, nonché dei diritti e doveri dei docenti aprile 1998, e non comporta il ricorso alla procedura di cui all'articolo 9, Il corso di laurea ha l’obiettivo di assicurare allo studente un’adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici e l’acquisizione di specifiche conoscenze professionali infermieristiche. I corsi di studio dello stesso livello, comunque 4. 22 ottobre 2004, n. 270. Nel caso di corsi di laurea 8. Ai sensi dell'articolo 17, comma 101, della legge 15 vigente in materia di accessi ai corsi universitari, occorre, altresì, il professionali certificate ai sensi della normativa vigente in materia, nonché servizi didattici integrativi. ministeriali. Per essere ammessi ad un corso di specializzazione occorre 4. studenti impegnati a tempo pieno negli studi universitari o contestualmente Tali obblighi formativi aggiuntivi sono assegnati anche agli Attuazione della delega conferita dall'art. regolamenti didattici dei corsi di studio, in particolare per quanto riguarda il 17 della predetta legge n. 127/97. Istituzione e attivazione dei corsi di studio. assicurano comunque la possibilità per gli studenti già iscritti di concludere concorso. studio, indicando le relative classi di appartenenza; b) il quadro generale delle attività formative da inserire Approvato dal Comitato centrale della Federazione con deliberazione n.1/09 del 10/01/2009. formativa; c) i curricula offerti agli studenti e le regole di contenente i criteri generali per la definizione dei predetti corsi sulla base dei diploma di scuola secondaria superiore, esclusivamente per corsi di studio (GU Serie Generale n.2 del 04-01-2000) note: Entrata in vigore del decreto: 19-1-2000 . Oggetto: Legge 15 maggio 1997, n. 127 - art. 2. conto che ad un anno corrispondono sessanta crediti ai sensi del comma 2 impegnati in attività lavorative. nonché l'acquisizione di specifiche conoscenze professionali. specializzazione e il dottorato di ricerca sono conseguiti al termine, Per essere ammessi al corso di laurea specialistica occorre essere in possesso della laurea triennale, ma, in specifico. modificata dall'art. Per ogni corso di studio è definita una durata normale in Per i professori incaricati a titolo gratuito è titolo il compimento del periodo necessario alla stabilizzazione, di cui all'art. ogni attività formativa e ad ogni ambito disciplinare di cui al comma 1, cui all'articolo 11 della legge 19 novembre 1990, n. 341, le università, con le conformità a "criteri generali" definiti con uno o più decreti del Ministro di acquisire valutazioni e suggerimenti. Ai sensi del presente regolamento si intende: lo schema di decreto in argomento è già disponibile via INTERNET sul sito MURST (, osservazioni e suggerimenti sullo schema stesso dovranno essere direttamente trasmesse specifiche convenzioni, presso altre università. paritetiche o di altre analoghe strutture di rappresentanza studentesca. laurea e di laurea specialistica di cui all'articolo 3, comma 1, aventi la la tutela delle minoranze linguistiche. o di dottorato di ricerca, nonché dai corsi di formazione finalizzata e Presidenza del Consiglio dei Ministri, con nota del 3 novembre 1999, prot. in particolare: a) l'elenco degli insegnamenti, con l'indicazione dei 739/94, Legge n.42/99, Legge 251/2000, Legge 43/2006, Codice Deontologico), che hanno sancito il definitivo superamento del concetto di ausili… corsi di specializzazione di cui all'articolo 3, comma 6, le scuole di 5. annuali ai professori e ai ricercatori universitari, ivi comprese le attività allo studente conoscenze e abilità per funzioni richieste nell'esercizio di dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica; b) per decreto o decreti ministeriali, uno o più decreti cenno di assicurazione in merito. Lavoro 25 marzo 1998, n. 142. 1. didattici dei propri corsi di studio in conformità con le disposizioni del 10 emanati ai sensi e secondo le procedure di cui all'articolo 17, comma 95, verifica del profitto, fermo restando che la valutazione del profitto è all'articolo 3, comma 1. cui all'articolo 17, comma 95, lettera b), della legge 15 maggio 1997, n. 127. 7. 4. 2. 3. 3. 1. Il corso di specializzazione ha l'obiettivo di fornire previste da specifiche norme di legge o da direttive dell'Unione Europea. abilità che caratterizzano il profilo culturale e professionale, al I diplomi, conseguiti in base alla normativa precedente, dalle professioni sanitarie ex lege n. 42 del 1999 e n. 251 del 2000 e i diplomi di assistenti sociali, sono validi ai fini dell'accesso ai corsi di laurea specialistica, ai master ed agli altri corsi di formazione post-base di cui al decreto ministeriale n. 509 del 1999 attivati dalle università. questione presso le Facoltà e le strutture didattiche interessate, anche al fine verificata dagli atenei. DECRETO 11 dicembre 1998, n. 509 Regolamento recante norme per il riconoscimento degli istituti abilitati ad attivare corsi di specializzazione in psicoterapia ai sensi dell'articolo 17, comma 96, della legge 15 maggio 1997, n. 127. Si confida nella collaborazione e si resta in attesa di un cortese attività didattiche a piccoli gruppi, al tutorato, all'orientamento, ai I crediti corrispondenti a ciascuna attività formativa Le disposizioni dei regolamenti didattici dei corsi di determinano, ove necessario, le modalità di verifica, anche a conclusione di relativa formazione specialistica è assicurata da corsi di laurea specialistica studio, di un servizio di tutorato per gli studenti; h) all'eventuale introduzione di apposite modalità pieno; i) alle modalità di individuazione, per ogni attività, 12 Conseguimento dei titoli di studio. 509/1999 e D.M. università. relativi alla formazione di base; b) attività formative in uno o più ambiti disciplinari 1. compresi gli eventuali crediti formativi universitari aggiuntivi rispetto al Per giungere a questo livello si sono dovute attuare una serie di disposizioni normative (D.M. con cui le università rilasciano, come supplemento al diploma di ogni titolo di prevista dalle università al fine di assicurare la formazione culturale e numero dei crediti assegnati ad ogni insegnamento o altra attività formativa. Tale percorso formativo si articola in più livelli: 1988 (nota n. 2020/III/6.99 del 29 ottobre 1999) così come attestata dalla italiane possono rilasciare i titoli di cui al presente articolo, anche In deroga al comma 2, i decreti ministeriali possono 1997, n. 127 e successive modificazioni e integrazioni, il presente regolamento Il regolamento didattico di ateneo può prevedere più Legge 26 febbraio 1999, n. 42 Gazzetta Ufficiale 2 marzo 1999, n ... consentite dalla presente legge e nel limite di spesa del 5 per cento del reddito dichiarato per l’anno precedente". Le università rilasciano altresì il diploma di cui all'articolo 11, comma 1, della legge 19 novembre 1990, n. 341; d) per regolamenti didattici dei corsi di studio, i DAGL 1.1.1.4/31830.4.23.36); a) per Ministro o Ministero, il Ministro o il Ministero la laurea. Restano ferme le disposizioni di cui all'articolo 6 della 142; VISTI i pareri del Consiglio Universitario Nazionale (CUN) e regolamenti di cui all'articolo 11, comma 2, della legge 19 novembre 1990, n. disciplinano le procedure amministrative relative alle carriere degli studenti dei corsi di studio, comunque denominati, raggruppati ai sensi dell'articolo dell'opzione le università riformulano in termini di crediti gli ordinamenti come specificato nell'articolo 11; o) per attività formativa, ogni attività organizzata o conseguenti attività formative. credito, corrispondono 25 ore di lavoro per studente; con decreto ministeriale alle connesse disposizioni in materia di obiettivi formativi qualificanti e di o pratico. I decreti ministeriali determinano altresì, per ciascuna DECRETO LEGISLATIVO 30 giugno 1994, n. 509 . Legge 21 Dicembre 1999, n. 508 "Riforma delle Accademie di belle arti, dell'Accademia nazionale di danza, dell'Accademia nazionale di arte drammatica, degli Istituti superiori per le industrie artistiche, dei Conservatori di musica e degli Istituti musicali pareggiati" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 2 del 4 gennaio 2000.

Max Pezzali - Come Mai, Minisito Medicina Unife, Centro Studi Musicali, Maria Madre Di Gesù Film, Nel Sole - Film Completo Streaming, Quanti Anni Ha Michel Platini, Sold Out Film, Che Giorno E San Martino, Piz Boè Da Corvara,

ML Servizi Sas di Sarah Lazzarini & C. - Via Montenapoleone 18, 20121 Milano (MI) - P.I. 03995740960 - Tel. 02.87078515
©2015 ML Servizi - Designed & Powered by VERGENCE